INHABIT project

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

L'habitat in breve

In estrema sintesi, si può concepire l’habitat di un organismo - o di una popolazione – come il luogo fisico dove esso vive o dove lo si può trovare, anche transitoriamente. In termini di scala, un intero ecosistema fluviale può di per sé essere un “habitat”, al cui interno esisterà un gran numero di habitat più piccoli, identificabili a scale spaziali via via minori. Anche in riferimento ad una singola specie, un habitat è l’“ambiente definito da fattori abiotici e biotici specifici in cui vive la specie in una delle fasi del suo ciclo biologico” Direttiva HABITAT (Art. 1, f).

Per una sua efficace rappresentazione, l’habitat deve essere caratterizzato almeno alle seguenti scale spaziali: microhabitat (i.e. fino a circa 1 m), mesohabitat (da 1 m a qualche decina di m) e macrohabitat (≈ oltre 50 m di estensione). Inoltre, in funzione delle finalità di dettaglio, l’informazione associata a una determinata caratteristica potrà essere utilizzata in modo differente, individualmente o in combinazione con altre, all’interno di descrittori dedicati a caratterizzare diversi aspetti di habitat.