INHABIT project

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Temi e risultati Nutrienti (I2) Relazione tra metriche di ritenzione e comunità macrobentonica

Fiumi – Relazione tra la ritenzione dei nutrienti e la distribuzione e l’abbondanza degli invertebrati acquatici, i ruoli trofici e la classificazione dello stato ecologico nelle aree di studio

In questa fase dell’attività I2 sono state prese in esame le relazioni tra le dinamiche relative alla ritenzione dei nutrienti e le condizioni della comunità acquatica macrobentonica. In tal senso questa attività rappresenta un elemento di sintesi tra due linee di tematiche affrontate nel corso del progetto INHABIT. L’analisi è stata effettuata  con riferimento alla distribuzione e all’abbondanza dei taxa che compongono la comunità macrobentonica, ai ruoli trofici che la caratterizzano e alla classificazione dello stato ecologico ad essa associata. In particolare, per quanto riguarda la struttura della comunità e i ruoli trofici, tali relazioni sono state analizzate considerando l’associazione ai principali assi di variazione individuati da un set di analisi multivariate. Due set di analisi multivariate sono state effettuate, con lo scopo, nel primo caso di contestualizzare i tratti fluviali interessati all’esperimento di aggiunta dei nutrienti (‘tratti addition’) in un contesto regionale più ampio e, nel secondo caso di caratterizzare più specificamente tali tratti effettuando delle analisi a livello di microhabitat. Sulla base dei risultati di tali analisi sono state indagate alcune relazioni  dirette tra metriche di ritenzione dei nutrienti e metriche biologiche.
I risultati delle analisi multivariate hanno sottolineato l’importanza, per la caratterizzazione dei tratti ‘addition’, di alcuni ruoli trofici in relazione alla concentrazione dei nutrienti (in particolare PO4).
Risultati particolarmente interessanti sono stati inoltre osservati per quanto riguarda le relazioni tra la metrica di ritenzione ‘coefficiente di trasferimento di massa’ dell’ammonio e selezionate metriche biologiche, descrittive della composizione in ruoli trofici (rapporto tra Raschiatori e Filtratori passivi) e della qualità ecologica (STAR_ICMi). In entrambi i casi si osservano correlazioni lineari positive, che suggeriscono da un lato l’importanza dell’associazione tra i taxa raschiatori e dinamiche di ritenzione, presumibilmente in relazione allo sviluppo di biofilm perifitico ed evidenziano dall’altro la relazione tra l’aumento dell’efficienza di ritenzione all’aumentare della qualità ecologica. Da tali risultati è possibile desumere come, negli ambienti di acqua corrente, la salvaguardia di un elevato stato ecologico possa contemporaneamente garantire l’attivazione dei processi in grado di limitare l’accumulo di nutrienti.
Per la trattazione completa dell’attività è possibile consultare il Deliverable I2d4.

  

Relazione lineare tra la metrica biologica STAR ICMi-riffle (a sinistra) e il rapporto raschiatori/Filtratori passivi (Grazers/ P. Filterers) (a destra) e il logaritmo del coefficiente di trasferimento di massa Vf_NH4.